Home»Musica»SERE D’ARTE a Castel Sant’Angelo

SERE D’ARTE a Castel Sant’Angelo

3
Shares
Pinterest Google+

al 27 Giugno all’8 Settembre la rassegna di ArtCity promossa dal Polo Museale del Lazio a Castel Sant’Angelo

Musica, spettacoli per bambini e visite guidate per l’estate 2019
Francesco Taskayali, Ahmad, Anzovino, Eastwood, Digibri, Miller e Ben Ezra alcuni dei grandi nomi in cartellone.

Dal 27 giugno all’8 settembre ritorna il ciclo d’iniziative culturali realizzate dal Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, all’interno del cortile di Alessandro VI del Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo di Roma.

28 appuntamenti per altrettante Sere d’Arte tra concerti e performance al piano, spettacoli per bambini e visite guidate con l’obiettivo di rilanciare il valore di opera e luogo d’arte e di offrire qualcosa di unico e sorprendente, occasioni di arte e musica che possano costituire dei piccoli “eventi”, ogni volta diversi, esclusivi, basati sull’intimità e la semplicità.

PIANISSIMO
L’estate a Castel Sant’Angelo riserva uno spazio privilegiato al pianoforte, strumento di straordinaria versatilità, antico e sempre modernissimo, carico di storia ma anche contemporaneo, adatto alla classicità così come all’attualità. Da questa idea, nasce Pianissimo che porterà in scena alcuni dei migliori giovani pianisti italiani e internazionali:
27/6 Francesco Taskayali
4/7 Franco D’Andrea
11/7 Alessandro Taverna
18/7 Giovanni Guidi
25/7 Aeham Ahmad
1/8 Remo Anzovino
8/8 Arturo Stalteri
22/8 Pietro De Maria
29/8 Simone Graziano
5/9 Alessandro Martire
Musicisti tra loro molto diversi, in grado di dare anime differenti al pianoforte e di trasformarlo ogni volta, a seconda della loro sensibilità, in una porta d’accesso a un mondo sonoro meraviglioso e senza confini. Il mondo di uno strumento che prende vita ogni sera sotto le dita di chi lo suona, che sia musica classica o new age, che siano colonne sonore, ballate o jazz.

NOTTI DI MUSICA AL CASTELLO
All’interno di “Sere d’estate” la rassegna, curata da Ernesto Assante, propone spettacoli acustici, “piccoli”, come serate private che gli artisti propongono senza fronzoli o mediazioni, degli “autoritratti” in cui possono mettere in scena se stessi senza filtri.
A Notti di musica al Castello si esibiranno artisti celebri, in una dimensione inedita, o artisti che, per la propria storia o il proprio stile, possono proporre al pubblico dei repertori originali. Una rassegna “sui generis”, dunque, dove protagonista è proprio la dimensione personale dell’evento:
28/6 Federico Mecozzi
6/7 Eli Degibri Quartet
12/7 Kylie Eastwood Band
20/7 Daniele Di Bonaventura & Giovanni Ceccarelli
28/7 Ben Ezra
2/8 Solis String Quartet
10/8 Vincenzo Zitello & Arthuan Rebis
17/8 Dominic Miller
25/8 Gnu Quartet
30/8Federico Nathan
6/9 Costanza Alegiani & Fabrizio Sferra

 

I BAMBINI E ART CITY
È un progetto dedicato ai bambini dai 3 ai 10 anni e alle loro famiglie che propone una modalità innovativa per vivere il patrimonio storico, artistico e architettonico del Polo Museale del Lazio attraverso l’incontro con le arti sceniche. Sette modi diversi per visitare e conoscere il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo e sette spettacoli indirizzati alle nuove generazioni. Un viaggio ludico-educativo che accompagnerà gli spettatori-visitatori in un’esperienza complessiva dello sguardo mettendo in dialogo museo e teatro attraverso sette spettacoli:
14/7 Pinocchiata
3/8 Storia tutta d’un fiato
18/8 L’anatra, la morte e iltulipano
23/8 Il soffio di Sofia
24/8 Rana Rana
1/9 Racconti dal bosco
8/9 Caro Orco
Ogni appuntamento prevede due percorsi di visita mirati in contemporanea: uno pensato per i bambini e uno dedicato agli adulti che li accompagnano, e un’attività di didattica della visione sugli spettacoli. Al termine, i due gruppi si ritroveranno nella suggestiva cornice del cortile Alessandro VI per assistere agli spettacoli. Il progetto è curato da Casa dello Spettatore che da anni si occupa a livello nazionale di formazione del pubblico di tutte le età e di educazione al teatro con particolare attenzione alle giovani generazioni.

 

Castel Sant’Angelo nel corso dei secoli ha assunto funzioni diverse: da mausoleo dell’imperatore Adriano a fortezza dei Papi, da residenza rinascimentale a carcere, da caserma a museo. Nelle “Sere d’Arte” il pubblico avrà la possibilità di immergersi in questa storia millenaria attraverso una serie di iniziative  create su misura. Quest’anno, pur conservando la cifra distintiva della musica e dei concerti, curati da Ernesto Assante, e delle visite guidate a tema, la proposta si amplia con una rassegna di teatro interamente dedicata ai bambini e alle loro famiglie. Tutto ciò tenendo fermi, naturalmente, la tutela e il decoro dei luoghi, il rigore scientifico e la qualità artistica.
Edith Gabrielli, Direttrice Polo Museale del Lazio.

 

La rassegna di questa estate a Castel Sant’Angelo vuole proporre al pubblico l’idea di una musica che sia in grado di abbracciare culture e sentimenti diversi, di divertire e far pensare, di intrattenere e di proporre bellezza in uno scenario straordinario. Musica classica, jazz, new age, world diventano elementi di un mosaico sonoro affascinante e ricco che si comporrà da giugno a settembre. Il filo conduttore sarà il pianoforte, uno strumento che ancora oggi è nel centro della musica, una macchina del tempo che permette di viaggiare nel passato e nel futuro, una meravigliosa tavolozza dalla quale i musicisti coinvolti prenderanno tutti i colori del mondo per colorare le Sere d’estate.
Ernesto Assante, curatore della rassegna Notti di musica al Castello e Pianissimo

 

Previous post

LAURA e BIAGIO negli STADI

Next post

GLI APPUNTAMENTI DEL WEEK END