Home»Musica»Fidatevi dei Ministri

Fidatevi dei Ministri

0
Shares
Pinterest Google+

È on line il video di FIDATEVI, primo singolo estratto dall’omonimo album dei Ministri in uscita il 9 marzo 2018

Un viaggio in cuffia nella notte di un’altra Milano, quella dei camion che dormono e dei ponti sul nulla, attraverso gli occhi scurissimi di Jacopo Farina.

 

“Guardandosi intorno, fidarsi è probabilmente la cosa più stupida che oggi si possa fare – affermano i Ministri – Eppure, guardandoci indietro, ci rendiamo conto che tutto quello che veramente conta nelle nostre vite è stato costruito sulla fiducia – quella che abbiamo dato e quella che abbiamo ricevuto. Perciò Fidatevi – anche se vi tradiranno, anche se vi terrorizzeranno, anche se tecnicamente è un salto nel vuoto: ne vale la pena.”

Fidatevi è anche il nome del tour nei club, che partirà il 5 aprile da Bologna.

Queste tutte le date del tour
05/04/2018 – BOLOGNA – ESTRAGON
06/04/2018 – PADOVA – GRAN TEATRO GEOX
09/04/2018 – MILANO – ALCATRAZ
12/04/2018 – TRENTO – SANBA’POLIS
14/04/2018 – ROMA – ATLANTICO LIVE
19/04/2018 – VENARIA REALE (TO) – TEATRO DELLA CONCORDIA
20/04/2018 – NONANTOLA (MO) – VOX CLUB
24/04/2018 – FIRENZE – OBIHALL
27/04/2018 – MOLFETTA (BA) – EREMO CLUB
28/04/2018 – NAPOLI – CASA DELLA MUSICA
30/04/2018 – PERUGIA – AFTERLIFE LIVE CLUB

BIGLIETTO € 17,40 + diritti di Prevendita su www.ticketone.it€ 20 al botteghino

I MINISTRI fanno il loro ingresso nella musica italiana nell’autunno del 2006, e non possono certo passare inosservati: il loro esordio autoprodotto I Soldi Sono Finiti è un’anomalia rock in un panorama dominato da hip hop e musica elettronica, e l’originale e ironica copertina (che contiene una vera moneta da un euro) fa parlare di loro oltre i confini della scena indipendente. A far girare il nome non solo le provocazioni e le tematiche non comuni: i loro live trascinanti conquistano tutti e attirano anche l’attenzione dalla Universal, che mette subito la band sotto contratto. E’ la volta quindi dell’ep La Piazza (che contiene la hit Diritto Al Tetto, nata dalla storia di un senzatetto costretto ai domiciliari sulla panchina di un parco) e nel 2009 di Tempi Bui, l’album che, trascinato da una title-track che omaggia Brecht e dal singolo Bevo, consacra a livello nazionale il trio milanese – che, tra le altre cose, suona per la prima volta in uno stadio (a Udine prima dei Coldplay) e viene chiamato per un featuring da Caparezza. Un anno più tardi pubblicano Fuori, che esplora nuovi territori sonori e ribadisce un percorso personalissimo – che li porterà in tv con Morgan e sui palchi accanto ai Foo Fighters. Il quarto capitolo in studio, Per Un Passato Migliore, è un ritorno alle loro radici più elettriche, e i singoli tratti dall’album – Comunque, Spingere e Una Palude – conquistano un pubblico crescente e li costringono a tour sempre più fitti, anche oltre i confini italiani. Nel 2015 pubblicano quello che è ad oggi il loro ultimo album, Cultura Generale – registrato in presa diretta a Berlino da Gordon Raphael (già produttore degli Strokes) – e partono per un nuovo tour che farà registrare il tutto esaurito nei superclub italiani. Nell’autunno del 2016 festeggiano il decennale del loro primo album con dodici concerti speciali e quindi scompaiono (dalle scene e dai social) per mettersi al lavoro sul nuovo materiale.

www.iministri.com

 

Previous post

La Scala Shepard. Contenuti Speciali

Next post

Dirty ti amo. Leo Pari